FUNZIONI CENTRALI, PARTE LA COMMISSIONE SULL’ORDINAMENTO USB: FINALMENTE POTREMO PARLARE DELLA NOSTRA PROPOSTA

Nazionale -

Fuori tempo massimo rispetto ai tempi previsti dal CCNL del 12 febbraio 2018 l’Aran ha convocato per domani pomeriggio, 5 giugno, la riunione d’insediamento della “Commissione paritetica sui sistemi di classificazione professionale”.

USB parteciperà ai lavori della Commissione cercando di far valere la propria proposta di revisione del sistema di classificazione, che poggia sulle seguenti tre aree:

 

  • Area unica amministrativa (dove riunire tutto il personale della I-II-III area e aree A-B-C);        
  • Area dei profili specialistici e delle funzioni specialistiche;
  • Area dei professionisti, medici, avvocati (quest’ultima area da collocare nell’area del contratto della dirigenza).

La proposta della USB risponde a quanto previsto dall’art. 52, comma 1-bis del D.Lgs 165/2001, che recita testualmente – “I dipendenti pubblici, con esclusione dei dirigenti e del personale docente della scuola, delle accademie, conservatori e istituti assimilati, sono inquadrati in almeno tre distinte aree funzionali”.

La norma appena richiamata si limita ad indicare tre aree funzionali e non parla di aree persistenti nello stesso contratto collettivo, tanto è vero che i professionisti nel settore Enti pubblici non economici attualmente sono inquadrati nell’area della dirigenza, mentre nelle Agenzie fiscali e nei Ministeri sono inseriti nelle aree professionali.

La proposta USB può essere attuata, basta volerlo.

USB Pubblico Impiego Funzioni Centrali