Confermato lo stato di agitazione ed il blocco delle relazioni sindacali proclamati alla fine di luglio per difendere la funzione dell’Istituto e per ottenere l’applicazione dei contenuti del contratto integrativo 2009 per le aree

Lettera delle OO.SS. INPS all'amministrazione

Nazionale -

Al Presidente

Dr. Antonio Mastrapasqua

 

Al Direttore Generale

Dr. Mauro Nori

 

Al Direttore Centrale

Risorse Umane

Dr. Ciro Toma

 

e, p.c.          Al Dirigente l’Ufficio Relazioni Sindacali

Dr. Claudio Albanesi

 

 

 

 

Oggetto: Interruzione delle relazioni sindacali.

 

 

 

 

Le scriventi organizzazioni sindacali confermano lo stato di agitazione ed il blocco delle relazioni sindacali proclamati alla fine di luglio per difendere la funzione dell’Istituto e per ottenere l’applicazione dei contenuti del contratto integrativo 2009 per le aree.

 

In merito alle riunioni convocate per il 7 e 8 settembre p.v., appare ancora una volta evidente come codesta amministrazione voglia vanificare il ruolo delle rappresentanze dei lavoratori. A cosa può servire, infatti, la riunione dell’osservatorio sulla sperimentazione del nuovo modello organizzativo, convocata per domani 7 settembre, se il giorno successivo è prevista una riunione per l’estensione del modello organizzativo ad altre sedi, che da notizie raccolte informalmente dovrebbero essere 40 da aggiungere alle attuali 20?

 

Non si è disposti ad essere complici di una ritualità utile solo a coprire le inadempienze della controparte. Si attendono invece concreti segnali da parte di codesta amministrazione, per ristabilire corrette relazioni sindacali, salvaguardare e rilanciare la funzione dell’INPS, ottenere risultati positivi per i lavoratori dell’Ente.

 

 

     

F.P. CGIL INPS

UIL PA  INPS

FIALP-CISAL INPS

RdB/USB

O. CIARROCCHI

A. PETRICCA

    A. GIAMBELLI

L. ROMAGNOLI