INPS, BOERI SVUOTA IL RUOLO DEL TAVOLO SINDACALE. E NON C’E’ NEPPURE IL CAMINETTO…

Comunicato n. 61/17

Nazionale -

Per la seconda volta in poco tempo il presidente Boeri convoca i segretari delle organizzazioni sindacali dell’INPS presso i suoi uffici per incontri informativi.

E’ accaduto sul pagamento a settembre di una parte dell’incentivo residuo del 2016, come anticipato dalla USB la mattina stessa prima dell’incontro, ed accadrà nuovamente oggi, con una convocazione alle 9.45 in punto.

Il presidente Boeri informerà le organizzazioni sindacali in merito alla scelta di istituire un nuovo profilo, una specie di consulente con una fluente conoscenza della lingua inglese da collocare nel front office. E’ il modo che l’amministrazione ha individuato per accontentare Boeri nella scelta di emanare un concorso pubblico riservato a chi ha la laurea magistrale ed un ottima conoscenza della lingua inglese.

USB contesta innanzitutto il metodo del confronto. L’informativa va fatta in modo ufficiale al tavolo sindacale nazionale con regolare convocazione. Inoltre, l’istituzione di un nuovo profilo è materia di contrattazione e non si può liquidare l’argomento con una semplice, ancorché amabile, chiacchierata nell’ufficio del presidente, senza nemmeno il conforto di un… caminetto.

Boeri vuole farci capire a tutti i costi che le regole contrattuali e giuridiche all’INPS sono saltate. USB ricorderà al presidente le prerogative sindacali alle quali il sindacato di base non intende rinunciare. L’INPS ha bisogno di nuovi lavoratori da impiegare nell’attività produttiva, perché di generali, colonnelli e caporal maggiori ce n’è anche troppi.

USB Pubblico Impiego INPS