BOERI IN TOUR NELLE UNIVERSITA’ PRESENTA IL CONCORSO

Comunicato n. 79/17

Nazionale -

Vi alleghiamo due articoli trovati sul web che parlano del tour di Boeri nelle università per la presentazione del concorso pubblico a 365 posti C1 di analista di processo – consulente professionale.

Da notare, nell’articolo della pagina economica de “Il Messaggero”, il passaggio in cui citando fonti INPS si parla di una retribuzione lorda per i neo assunti di € 2.415,00 mensili. Poiché lo stipendio tabellare di un C1, compresa l’indennità di ente, è di € 1.777,46, vuol dire che Boeri ai nuovi assunti l’incentivo glielo riconosce sulla fiducia, senza chiedergli quel fastidioso raggiungimento degli obiettivi che viene riservato invece a tutto il resto del personale.

Ma non è finita qui. Poco più avanti si legge che oltre a € 2.415,00 di stipendio, i neo assunti potranno contare su scatti e indennità aggiuntive per altri € 1.895,00 mensili. Se quello che scrive la testata romana è vero, Boeri sta andando in giro a dare numeri a casaccio, fornendo dell’Istituto un’immagine falsata e promettendo il paradiso in terra. Ormai l’economista prestato all’INPS è incontenibile e non c’è nessuno dentro l’Istituto, tranne la USB, che stia cercando di frenarne le decisioni, che stanno portando l’Ente in un precipizio.

Vi invitiamo, poi, a leggere con attenzione la gaffe giornalistica contenuta nell’articolo dell’agenzia Adnkronos, sempre che di gaffe si tratti. L’INPS viene definito un Istituto di statistica. Avete capito bene, proprio così: statistica.

Che sia stato lo stesso Boeri a suggerire la gaffe, dal momento che per il presidente l’INPS è solo un’enorme banca dati?

BASTA. BASTA. BASTA. Qualcuno intervenga prima che sia troppo tardi. Si annulli il concorso pubblico e si assuma secondo le reali necessità dell’Istituto, senza stomachevoli tour di propaganda nelle università.

USB Pubblico Impiego INPS