TRE GIORNI PER SCEGLIERE. CGIL-CISL-UIL TRADISCONO ANCORA UNA VOLTA I MANSIONISTI

Comunicato n. 88/17

Nazionale -

CGIL-CISL-UIL-CONFSAL hanno sottoscritto un Contratto nazionale che lascia intatti i problemi legati al mansionismo, rinviando ogni decisione sull’Ordinamento professionale ad una Commissione paritetica formata da sindacati e Aran.

Nei tre giorni di trattativa ininterrotta che hanno preceduto la firma dell’accordo, abbiamo provato in tutti i modi ad inserire nella discussione la revisione dell’attuale sistema di classificazione, proponendo l’area unica amministrativa come soluzione ai vincoli normativi che impediscono a molti lavoratori il passaggio all’area superiore, ma i sindacati complici, i sindacati gialli al servizio delle amministrazioni e della controparte, CGIL-CISL-UIL, hanno preferito rinviare ogni decisione a dopo le elezioni RSU del 2018, per paura forse di perdere voti attuando la soluzione parziale che avevano proposto negli ultimi tempi, vale a dire il mantenimento delle tre aree A-B-C e il momentaneo svuotamento dell’area A con il passaggio all’area B del personale attualmente in servizio.

Ora si giustificheranno affermando che non c’era il tempo per affrontare un argomento così complesso, ma sono balle, perché hanno avuto otto anni per elaborare una proposta e non era necessario chiudere il contratto in fretta e furia prima di Natale, ma ci si poteva prendere tutto il tempo necessario per fare un buon contratto e risolvere situazioni intollerabili come il mansionismo.  

Le lavoratrici e i lavoratori delle aree A e B continueranno così ad essere sfruttati e sanno chi devono ringraziare. Ci sono ancora tre giorni di tempo per cancellarsi da CGIL-CISL-UIL prima che si vada alla conta degli iscritti: v’invitiamo ad utilizzarli per dare una sonora lezione a sindacati che ancora una volta hanno tradito gli interessi dei lavoratori. In allegato trovate il modello fac-simile da consegnare alle segreterie del personale. Compilatelo e controllate che la cancellazione sia acquisita dalle segreterie.

 BASTA SINDACATI COMPLICI, BASTA CON LA SVENDITA DEI DIRITTI

USB Pubblico Impiego INPS