ASSEMBLEA LAVORATORI INPS SEDE DI ANDRIA

ESITO ASSEMBLEA RdB-CUB 10 Marzo 2009 su Circolare 37/2009

 

Andria -

Al Commissario Straordinario

e Presidente della delegazione trattante

Dr. Antonio Mastrapasqua

 

Al Direttore Generale

Dr. Vittorio Crecco

 

Al Direttore Centrale DCSGRU

Dr. Mauro Nori

 

Al Responsabile dell’Area Relazioni Sindacali

Dr. Claudio Albanesi

 

Al Direttore regionale Puglia

Dr. Luigi Amato

 

Al Direttore Sede di ANDRIA

Dr. Francesco Miscioscia

 

A tutte le R.S.U. e alle OO.SS. INPS

 

 

 

 

 

OGGETTO: Mozione assemblea del personale - 10 marzo 2009 -

 

 

 

Le lavoratrici e i lavoratori della sede di Andria e delle agenzie, riuniti il giorno 10 marzo in un’assemblea indetta dalla RdB-CUB, che ha visto la partecipazione massiccia di colleghi aderenti alle diverse sigle sindacali,

 

RIBADITA l’importanza del valore dell’unità sindacale, da costruirsi con percorsi trasparenti, chiari e condivisi dalla base;

 

PRESO IN ESAME il contenuto della determina n. 140 del 29 dicembre 2008 e della circolare n. 37 del 4 marzo 2009, relativa alle prime indicazioni operative sul piano di articolazione delle strutture Inps sul territorio, esprimono il loro dissenso rispetto alle modalità con cui l’Amministrazione sta gestendo l’introduzione del nuovo modello organizzativo, soprattutto per il metodo unilaterale e irrispettoso dell’art. 4 del CCNL del 16 febbraio 1999, che prevede la contrattazione nazionale sull’attuazione di progetti di riorganizzazione;

 

CONSIDERATO che il personale faticosamente (per la nota carenza di risorse umane) ha risposto prontamente a tutti i nuovi compiti  istituzionali  (bonus, social card) e alla maggiore pressione nei confronti di certi prodotti erogati dall’Istituto (indennità di disoccupazione, CIG) a causa della particolare situazione economica del paese;

 

VISTA l’imposizione dall’alto del progetto EMOTICONS, che comporta l’esposizione del personale di front-office alla valutazione del pubblico per il proprio operato;

 

 

DIFFIDANO L’AMMINISTRAZIONE

 

Ø dall’intraprendere qualsiasi modifica all’organizzazione dell’assetto territoriale senza il preventivo confronto con tutte le OO.SS. a tutti i livelli;

 

Ø  dal dare attuazione alla sperimentazione della valutazione dei servizi con gli EMOTICONS.

 

 

 

 

L’ASSEMBLEA  APPROVA ALL’UNANIMITA’

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati