FUORI TEMPO MASSIMO

In allegto il comunicato n. 32/08 e la locandina sciopero 31 luglio

Nazionale -

 

Ieri pomeriggio siamo stati convocati dal Presidente e dal Direttore Generale, insieme alle altre organizzazioni sindacali. Oggetto dell’incontro il DL 112 del 25 giugno 2008.

 

L’amministrazione si è detta preoccupata rispetto alle norme contenute nella manovra economica ed ha annunciato, per il prossimo 30 luglio, l’esame in CdA degli effetti del DL 112 sull’Ente.

 

Ci è sembrata una parvenza di attivismo un po’ fuori tempo massimo, a distanza di un mese dalla pubblicazione del Decreto, con il Parlamento impegnato a votare la fiducia alla manovra.

 

A parte il Presidente del CIV, dov’era questa amministrazione quando il ministro Brunetta affermava che l’INPS esternalizza la liquidazione delle pensioni? O quando lo stesso ministro annunciava di voler far pagare i contributi e ritirare le pensioni nelle tabaccherie?

 

Sembra che ci sia stato qualche intervento, ma attuato con tanta discrezione che non se ne è accorto nessuno. Un difetto di comunicazione? Eppure abbiamo un “ottimo” responsabile della comunicazione esterna, come mai non se ne sono sfruttate le “indubbie” capacità?

 

Questo Ente ha bisogno di recuperare una guida stabile e non giova a tale scopo avere, ad esempio, un capo del personale ad interim, che contemporaneamente è responsabile delle prestazioni.

 

Al Presidente ed al Direttore Generale abbiamo chiesto più coraggio, perché nei momenti di maggiore difficoltà, e questo è uno dei peggiori, non bisogna ritirarsi ma contrattaccare. Per questo abbiamo chiesto di discutere di prospettive di crescita professionale per i lavoratori e di interventi sul Fondo di Ente: lo straordinario e le indennità devono essere messe a carico del bilancio dell’Ente. Abbiamo anche chiesto un intervento che scongiuri il licenziamento dei dieci precari della sede di Bolzano bocciati alle prove selettive per la stabilizzazione. Ci è sembrato, tuttavia, di sprecare tempo ed energie, perché dall’altra parte non abbiamo trovato interlocutori attenti e credibili.

 

Non è più il tempo delle chiacchiere interne, la protesta contro la manovra economica e contro il taglio agli incentivi deve trovare un adeguato momento di sintesi politica.

 

SCIOPERO

SCIOPERO

SCIOPERO

 

Il 31 luglio 2008 SCIOPERO dei lavoratori

degli Enti Pubblici Non Economici

ULTIME DUE ORE DI CIASCUN TURNO

 

 iniziative cittadine

 

A Roma, assemblea esterna 7.30 - 12.42 e sciopero 12.42 - 14.42

PRESIDIO PRESSO IL CENTRO RAI - SAXA RUBRA - ORE 9.30

 

 

ALTRE INIZIATIVE COMUNICATE PER LA GIORNATA DEL 31 LUGLIO:

·        MILANO - PRESIDIO DAVANTI LA RAI DI CORSO SEMPIONE

·        VICENZA - PRESIDIO DAVANTI LA PREFETTURA

·        VERONA - VOLANTINAGGIO FUORI DELLA SEDE INPS

·        BOLOGNA - PRESIDIO DAVANTI LA SEDE DI FORZA ITALIA

·        BOLZANO - Presidio davanti alla sede RAI di Piazza Mazzini TORINO - Volantinaggio esterno presso gli Enti del Parastato

·        BARI - PRESIDIO DAVANTI LA SEDE DELLA RAI

·        ANDRIA - VOLANTINAGGIO FUORI DELLA SEDE INPS

·        CHIETI - Assemblea allo sportello

·        CUNEO - Volantinaggio esterno presso gli Enti del Parastato

·        NOVARA - Volantinaggio esterno presso gli Enti del Parastato

·        ALESSANDRIA - Volantinaggio presso gli Enti del Parastato

·        LODI - Presidio presso il quotidiano "IL CITTADINO"

·        FIRENZE - PRESIDIO DAVANTI LA RAI IN LARGO DE GASPERI

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati