INFERMIERI INPS: L’IMPEGNO DELLA USB CONTINUA

Roma -

(08/20)  Dopo aver ottenuto che il personale sanitario sia inserito tra quello a cui spetta la maggiorazione oraria del 20% per l’attività di front office, rilanciamo la nostra richiesta ai vertici dell’Istituito di organizzare in forma diretta la formazione degli infermieri professionali e di considerare attività di servizio le assenze per la formazione obbligatoria.

Tale richiesta è tra i 18 punti della Piattaforma approvata dalla grande assemblea organizzata dalla USB lo scorso 4 ottobre davanti alla sede della direzione generale dell’INPS a Roma. Un’assemblea che ha visto la partecipazione attiva di oltre 250 lavoratrici e lavoratori dell’Istituto, testimoniata da filmati e foto pubblicati sul sito della USB INPS e sulla pagina Facebook, contrariamente ad analoghe iniziative di altri sindacati delle quali non c’è alcuna testimonianza diretta.

Nell’incontro avuto con la direttrice generale in occasione dell’assemblea del 4 ottobre, la delegazione della USB sollecitò la dott.ssa Di Michele in merito alla necessità di assumere nuovo personale sanitario. La direttrice generale prese l’impegno a valutare positivamente tale richiesta ed oggi sollecitiamo il rispetto di quell’impegno affinché entro il 2020 sia bandito un concorso per infermieri professionali all’INPS.

Invitiamo le colleghe ed i colleghi dell’area sanitaria ad organizzarsi con la USB per sostenere non solo i propri diritti ma per partecipare direttamente alla costruzione di un progetto sindacale che mira a restituire dignità e valore al Sindacato, quello con la “s” maiuscola.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni