LAVORO A DISTANZA: LA PROCEDURA E’ PRONTA, LE REGOLE NO

Roma -

(81/22)   All’incontro sindacale di mercoledì 7 settembre l’Amministrazione ha presentato la procedura AULA, che verrà utilizzata per la gestione dei contratti individuali di lavoro a distanza (Smart Working e Lavoro da Remoto, ex Telelavoro). L’intenzione dei vertici dell’Inps era quella di procedere alla pubblicazione di un messaggio Hermes di contenuto misto, relativo sia al funzionamento della procedura che alle regole per l’accesso.

Il confronto relativo alle linee guida in materia di lavoro a distanza si era però arenato dopo i due incontri tenutisi a giugno e a luglio. E’ stata quindi unanime la contrarietà sindacale alla pubblicazione di un messaggio che avrebbe alimentato confusione e disorientamento nei lavoratori.

USB ha chiesto la riattivazione immediata del confronto, evidenziando alcuni aspetti per i quali non è stata ancora fatta chiarezza (attribuzione buoni pasto, eliminazione del criterio della prevalenza in presenza, ingiustificata esclusione dei turnisti, situazione dei sanitari, periodicità della programmazione, collocazione della fascia di inoperabilità).

Nessuna risposta chiara è stata finora fornita alle nostre richieste.

Ci si limiti quindi, eventualmente, alla pubblicazione dei soli aspetti tecnici e si forniscano finalmente le risposte politiche che i lavoratori Inps aspettano da troppo tempo.

     

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati