L'ONDA LUNGA DELLO SCIOPERO DEL 17 OTTOBRE

Comunicato n. 51/08

Nazionale -

Sono finalmente arrivatii datiufficiali dell’amministrazione sulla partecipazione dei lavoratori INPS allo sciopero generale del 17 ottobre indetto da CUB-COBAS-SdL. Per la verità mancano ancora i dati di otto uffici della sede centrale, ma possiamo parlare di percentuali consolidate.

 

Questi i numeri:

SCIOPERANTI                            6.933   

ASSENTI AD ALTRO TITOLO       5.017

PRESENTI                                17.909

 

Di fatto, solo il 60% del personale era in servizio nel giorno dello sciopero. Un risultato eccezionale, che non appartiene alla sola RdB ma a tutti quei lavoratori che hanno fatto proprio lo sciopero del 17 ottobre, contribuendo a costruire l’unità dei lavoratori dal basso, su obbiettivi condivisi.

 

Molte le sedi in cui la percentuale di scioperanti ha superato il 40% (neutralizzando il dato degli assenti ad altro titolo): Aosta 85.33; L’Aquila 44.87; Avezzano 67.44; S.R. Basilicata 56.52; Potenza 42.05; Aversa 63.64; Bologna 61.11; Reggio Emilia 65.32; Rimini 44.06; Trieste 46.15; Civitavecchia 52.27; Roma Aurelio 57.78; Roma Ostia 52.11; Roma Flaminio 44.71; Rieti 43.55; D.C. Studi e Ricerche 40.74; Sestri Levante 50.91; Brescia 62.57; Cremona 54.62; Lodi 82.28; Legnano 41.07;  Milano gioia 57.85; Milano Corvetto 69.40; Milano Fiori 54.30; Milano Missori 67.27; Milano Nord 64.08; Pavia 52.60; S.R. Lombardia 52.83; S.R Molise 83.87; Campobasso 51.28; Moncalieri 59.77; Novara 85.84; Torino Nord 55.88; Pinerolo 47.50; Nuoro 65.71; Oristano 52.44 Iglesias 43.64; Enna 84.47; Firenze 57.01; Lucca 78.81; Piombino 85.11; S.R. Umbria 70.59; Trento 45.20; Verona 54.74; Vicenza 52.05; Venezia 46.09.

 

Anche la composizione del personale che ha aderito allo sciopero è significativa: 7 dirigenti; 397 professionisti (in larga parte medici); 11 ex art. 15; 5.250 area C; 1.177 area B; 99 area A. E’ un ulteriore segnale della trasversalità della protesta.

 

BLACK-OUT INFORMATICO

 

I lavoratori hanno compreso che era importante continuare a mobilitarsi, anche a fronte di un protocollo d’intesa firmato da CISL e UIL che svende il rinnovo contrattuale, accordandosi sullo scippo di un anno di contratto (2008) e su un aumento a regime netto mensile di € 40 sulla paga tabellare, in cambio della promessa del governo di restituire le somme sottratte ai Fondi con la Legge 133.

E’ proseguita così l’onda lunga dello sciopero generale. Da un monitoraggio presso le sedi possiamo affermare che la partecipazione al black-out informatico di questa mattina, dalle 8 alle 9, è stata amplissima, intorno al 90%. Gran parte degli sportelli sono rimasti chiusi, nonostante le minacce di qualche solerte direttore. Un grande successo. Valuteremo insieme se replicare l’iniziativa, collocandola in una fascia oraria diversa. 

 

QUALCUNO SMOBILITA, NOI NO.

 

RdB CUB P.I. INPS

 

 

 


31 ottobre 2008 - Agi

PROTESTA RDB INPS, PC SPENTI PER UN’ORA CONTRO TAGLI MANOVRA

(AGI) - Roma, 31 ott. - "Spegneremo per un’ora i PC in modo da accendere la mobilitazione contro i tagli agli organici ed al salario accessorio previsti dalla Legge 133?. Lo comunica Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB-CUB INPS. "Chiediamo - aggiunge - l’abrogazione della norma che taglia gli incentivi e rinnovi contrattuali adeguati all’aumento del costo della vita. Nell’ora di protesta garantiremo l’apertura degli sportelli - assicura - ritirando la documentazione e fornendo informazioni all’utenza, senza tuttavia consultare le procedure informatiche. Chiediamo ai cittadini comprensione e solidarieta’ contro una manovra economica che finisce per minare il diritto alla pensione, alla salute, all’istruzione. Non ci accontenteremo di eventuali promesse che il governo dovesse fare oggi pomeriggio ai sindacati riuniti a Palazzo Chigi - conclude Luigi Romagnoli - ma chiediamo atti concreti e modifiche sostanziali alla manovra".


30 ottobre 2008 – Ansa

P.A: RDB, SPEGNERE COMPUTER INPS PER UN'ORA CONTRO LEGGE 133

(ANSA) - BOLOGNA, 30 OTT - Domani computer spenti in tutte le sedi dell'Inps dalle 8 alle 9: è la singolare protesta promossa dalle RdB contro la legge 133 e contro lo smantellamento della pubblica amministrazione. Ad annunciarlo, in una nota, è Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB-Cub Inps. «Domani in tutte le sedi spegneremo per un'ora i pc per accendere la mobilitazione contro i tagli agli organici e al salario accessorio previsti dalla legge 133 del 2008 - spiega Romagnoli -. Chiediamo l'abrogazione della norma che taglia gli incentivi e rinnovi contrattuali adeguati all'aumento del costo della vita». «Nell'ora di protesta - prosegue il delegato di RdB - garantiremo l'apertura degli sportelli ritirando la documentazione e fornendo informazioni all'utenza, senza tuttavia consultare le procedure informatiche. Chiediamo ai cittadini comprensione e solidarietà contro una manovra economica che finisce per minare il diritto alla pensione, alla salute, all'istruzione».


Su YouTube è disponibile il filmato della manifestazione nazionale del 17 ottobre 2008 a cura della RdB-CUB INPS - (Link) -.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati