Provincia Autonoma di Bolzano - Ristrutturazione e riorganizzazione dell'Istituto

In allegato la determinazione commissariale n. 140 del 29 dicembre 2008

Bolzano -

Al Commissario Straordinario e Presidente dell’INPS

Dott. A. Mastrapasqua

 

Al Direttore Centrale DCSGRU INPS

Dott. M. Nori

 

Al Direttore Regionale

INPS Trentino – Alto Adige

Dott. G. Guerriero

 

Al Direttore Provinciale

INPS Bolzano

Dott. A.G. Morciano

 

Al Presidente del Comitato Provinciale

INPS Bolzano

Rag. R. Amort

 

e, p.c.      Al Presidente della Giunta Provinciale

Della Provincia Autonoma di Bolzano

Dott. Luis Durnwalder

 

 

Oggetto: Ristrutturazione e riorganizzazione dell’Istituto secondo le previsioni della determinazione commissariale N. 140 del 29 dicembre 2008 e le disposizioni attuative della circolare N. 37 del 4 marzo 2009 e della circolare N. 102 del 12 agosto 2009

 

 

In merito all’applicazione della normativa riportata in oggetto la scrivente organizzazione sindacale RdB-CUB invita codesta Amministrazione ad avviare un tavolo sindacale territoriale, poiché in base alle disposizioni contrattuali la riorganizzazione degli uffici è da ritenersi oggetto di confronto tra le parti.

 

La RdB-CUB resta pertanto in attesa di una sollecita convocazione per conoscere le proposte di codesta Direzione Regionale riguardo alle sedi territoriali di Bolzano e Trento. A tale convocazione regionale dovrebbe poi seguire una convocazione specifica per la Provincia Autonoma di Bolzano, onde poter discutere delle linee organizzative da attuare per codesta Provincia, tenendo nella dovuta considerazione le peculiarità territoriali e il rispetto delle norme d’attuazione dello Statuto d’Autonomia della Provincia Autonoma di Bolzano. Un mancato procedere in tal senso sarebbe da ritenersi lesivo delle disposizioni contrattuali e delle suddette norme d’Autonomia.

 

Per esemplificare l’importanza di tale richiesta, si fa presente che riguardo l’accentramento su base regionale della gestione delle risorse umane, questa previsione di riorganizzazione non è attuabile in Provincia Autonoma di Bolzano, in quanto gli articoli 24 e 31 del D.P.R. 752/ 1976 - di seguito riportati - prevedono che i compiti dell’uffici del personale per le amministrazioni presenti nel territorio provinciale, per tutelare le peculiarità dei gruppi linguistici dei ruoli locali della Provincia Autonoma di Bolzano, siano espletati a livello provinciale, ovvero in specifico per l’INPS dalla sede provinciale dell’Istituto:

 

Art. 24. - Nell'ambito del Commissariato del Governo per la provincia di Bolzano è istituito l'ufficio unico del personale delle amministrazioni statali, il quale, per il personale dei ruoli di cui all'art. 8, svolge i compiti degli uffici del personale delle singole amministrazioni.

L'ufficio del personale di cui al comma precedente è, altresì, l'ufficio esecutivo per i compiti demandati al Commissario del Governo dal presente decreto e da quello di attuazione della parificazione delle lingue.  

 

Art. 31. - Fermo restando anche nei confronti dell'I.N.P.S., dell'I.N.A.I.L. e dell'I.N.P.D.A.P. il disposto di cui al secondo comma del precedente art. 24, i compiti previsti dal primo comma dello stesso articolo sono svolti dagli uffici delle sedi provinciali dei predetti Istituti.”

 

L’accentramento regionale del suddetto ufficio quindi, nel rispetto della tutela delle minoranze linguistiche, non è attuabile. Per questo ed altri validi motivi, da discutere in fase di confronto sindacale, si rende necessario attuare con sollecitudine il previsto tavolo negoziale, anche per valutare l’opportunità di applicare alla sede provinciale INPS di Bolzano lo stesso modello organizzativo già adottato da parte degli altri enti pubblici non economici (INAIL e INPDAP) presenti sul territorio provinciale. Tali enti non sono coordinati da una sede regionale, poiché queste funzioni sono espletate dalle sedi territoriali di Bolzano e Trento, per ottemperare in modo appropriato alle esigenze di Autonomia e garantire così ai cittadini delle diverse minoranze linguistiche dei servizi più adeguati. Risulta alla scrivente O.S. che una richiesta in tal senso sia già stata inoltrata nei mesi scorsi dal Presidente della Giunta Provinciale della Provincia Autonoma di Bolzano, dott. Luis Durnwalder, al Commissario Straordinario e Presidente dell’INPS, dott. Antonio Mastrapasqua. La scrivente O.S. chiede pertanto anche di essere informata dell’eventuale risposta fatta pervenire al dott. Luis Durnwalder da parte dell’amministrazione centrale, oppure delle intenzioni di codesta amministrazione nel valutare l’applicazione di un tale modello organizzativo anche per l’INPS di Bolzano. 

 

La RdB CUB, sulla base dei fatti sopra esposti, chiede alla Direzione centrale e regionale dell’INPS un solerte riscontro a questa nota, in modo da poter fornire anche informazioni e rassicurazioni agli dipendenti ignari ed  in ansia per i cambiamenti lavorativi in atto, e che nei prossimi mesi, a causa degli accentramenti previsti, temono possano ricadere su di loro ingiustamente, visto che non tutte le misure riorganizzative potranno essere attuate nella nostra Regione a Statuto Speciale.

 

Distinti saluti.                

 

Bolzano, 19 settembre 2009         

                                                           

 

p. RdB-CUB PI INPS di Bolzano e Trento

Nadja Vitale e Loredana Olivieri

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati