SCIOPERO USB COSTRINGE MANITAL E INPS AD ACCORDO FINALMENTE I LAVORATORI AVRANNO GLI STIPENDI ARRETRATI

(125/19)

Roma -

C’è voluta una prova di forza dei lavoratori della MANITAL della direzione generale dell’INPS per riuscire ad ottenere quanto di loro diritto. Al termine della prima giornata di sciopero proclamata dalla USB Lavoro Privato e grazie alla mobilitazione compatta dei lavoratori sostenuta dai delegati della USB Pubblico Impiego INPS, si è arrivati a sbloccare la situazione. L’Istituto interviene in surroga e garantisce il pagamento delle retribuzioni di ottobre e novembre entro la fine dell’anno, mentre dicembre e tredicesima saranno in pagamento per il 15 gennaio.

Restano appese analoghe situazioni in realtà territoriali dell’INPS che dovranno essere affrontate. Per questo chiediamo a presidente e direttore generale un tavolo nazionale di confronto nel quale si faccia la ricognizione dei casi in sofferenza e si garantisca che tutti i lavoratori delle società che operano per l’INPS paghino regolarmente gli stipendi ai loro dipendenti.

Sicuramente c’è da rivedere anche il sistema generale degli appalti che genera ribassi insostenibili che producono pessimi servizi e condizioni di lavoro non rispettose dei contratti collettivi di categoria.

In questo momento vogliamo esprimere soddisfazione per aver contribuito a sbloccare una vertenza che all’interno dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale non sarebbe mai dovuta sorgere.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni