Al Direttore di "la Repubblica" Dr. Ezio Mauro

In allegato la lettera inviata al giornale

Nazionale -

 

 

 

 

 

 

Al Direttore di “la Repubblica”

Dr. Ezio Mauro

Rubrica LETTERE, COMMENTI & IDEE

 

 

 

Gentile direttore,

 

nelle uscite del 19, 20 e 21 luglio il quotidiano da lei diretto ha pubblicato foto della manifestazione romana del 16 luglio, promossa dalla Rappresentanza di Base del Pubblico Impiego (inconfondibili le bandiere con la scritta RdB-CUB). Purtroppo, sono servite a fare da sfondo ai commenti di esponenti di spicco di CGIL-CISL-UIL e, persino, dell’UGL.

 

Non un accenno alla riuscita manifestazione delle RdB-CUB in Piazza Montecitorio a Roma, dove si sono radunati quasi duemila lavoratori per protestare contro il Decreto Legge 112 e la politica dell’attuale governo per la cosiddetta “riforma della pubblica amministrazione”: tagli agli organici, niente turn over o stabilizzazione dei precari, cancellazione degli incentivi per la produttività, peggioramento delle norme sulle assenze per malattia.

 

Nel corso della manifestazione, un corteo spontaneo ha attraversato le strette vie del centro di Roma per arrivare sotto le finestre del ministero presieduto da Renato Brunetta, uno dei più convinti alfieri della santa inquisizione contro i dipendenti pubblici, considerati fannulloni ed assenteisti.

 

Di questo non ho letto un rigo su “la Repubblica”. Evidentemente siete costretti ad utilizzare le foto di manifestazioni della RdB-CUB in quanto CGIL-CISL-UIL e la stessa UGL sono soliti protestare nei salotti televisivi piuttosto che sulle piazze, avendo sempre attenti media a disposizione.

 

Ma crede che questa sia buona informazione?

 

 

 

Roma, 21 luglio 2008    

 

Luigi Romagnoli

Coordinamento Nazionale RdB-CUB

Pubblico Impiego – INPS

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati