DOV'E' FINITO L'ACCORDO CHE RIGUARDA I MEDICI?

Nazionale -

Domani, alle ore 11, siamo stati convocati dall’amministrazione per discutere di “Attualizzazione della configurazione territoriale e funzionale delle strutture Medico-legali”. Nessun accenno al documento riguardante la regolamentazione della libera professione e il riconoscimento dell’indennità di rapporto esclusivo, documento inspiegabilmente ritirato dalla stessa amministrazione nell’ultima riunione in cui sono state affrontate le problematiche dell’Area medica.

 

Non siamo disposti a risolvere esclusivamente i problemi organizzativi dell’amministrazione. Pretendiamo che si dia definizione al lavoro svolto in sede tecnica, a seguito degli impegni assunti con l’Art. 12 del contratto integrativo 2009, sottoscrivendo innanzitutto l’accordo sull’attività di intramoenia e sull’indennità di esclusività dei medici.

 

Non vorremmo che l’amministrazione domani riproponesse al tavolo sindacale le forme di ricatto esercitate in occasione della definizione delle “Linee guida per il contratto integrativo 2010 delle aree”, legando magari la firma dell’accordo sui medici all’assetto funzionale dei centri Medico-legali, quest’ultimo ritenuto probabilmente prioritario dalla controparte.

 

Se l’amministrazione non vuole continuare a fare accordi con una minoranza sindacale, farà bene a portare domani al tavolo il testo dell’accordo che dà concretezza agli impegni assunti con il CCNI 2009.  

 

 

F.P. CGIL INPS     UIL PA  INPS     FIALP-CISAL INPS     RdB/USB

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati