I LAVORATORI HANNO FATTO FALLIRE L'AVVIO DEGLI EMOTICONS ALL'INPS DI BOLOGNA

COMUNICATO STAMPA

Bologna -

 

I lavoratori hanno trasformato, quella, che nelle intenzioni di Brunetta e dei suoi paggetti all’interno dell’INPS, doveva essere la giornata dell’inaugurazione in grande stile del progetto  “METTIAMOCI LA FACCIA” in un clamoroso fallimento.

Infatti, la mobilitazione di massa dei lavoratori dell’Istituto previdenziale si è concretizzata in un presidio, a cui hanno partecipato nell’arco della mattinata un centinaio di lavoratori, che ha informato l’utenza sui reali obiettivi dell’operazione: dimostrare l’inadeguatezza del servizio pubblico in materia previdenziale e assistenziale per procedere alla sua definitiva privatizzazione a beneficio di banche e assicurazioni, per di più facendone ricadere le responsabilità sugli stessi operatori.

I lavoratori hanno incassato la solidarietà dell’utenza che in maniera compatta si è rifiutata di rendersi complice di tale progetto (esprimere un giudizio sui servizi erogati dall’Istituto, su ogni pratica, su ogni pubblico dipendente, attraverso un meccanismo elettronico con le faccette di internet: verde -giudizio positivo-, faccina gialla –neutro- faccina rossa -negativo-) e le macchinette approntate con tanto dispendio di denaro pubblico sono rimaste inutilizzate.

Al progetto di Brunetta ha subito aderito il Governatore Errani che intende estenderlo alle autonomie locali ed anche il candidato sindaco di Bologna Flavio Del Bono, ne sostiene l’utilizzo.

Per questo la mobilitazione continuerà anche nei prossimi giorni contro il Governo e contro quegli enti locali che vi stanno aderendo .

 

 

Coordinamento RdB-CUB INPS Bologna

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati