LA RdB NON SOTTOSCRIVE L'ACCORDO SULLE AGENZIE COMPLESSE

In allegato la nota al verbale d'intesa e il testo dell'accordo

Nazionale -

 

Pubblichiamo In allegato il testo dell'accordo, non sottoscritto dalla RdB-CUB, riguardante una specifica indennità per i direttori di agenzie complesse (per ora 16 sedi sub provinciali che saranno declassate ad agenzie complesse ed alla cui direzione saranno posti prioritariamente C5 o C4 destinatari dell'art. 3, lettera a), del CCNI 2006).

Le sedi interessate sono:

AVERSA (Caserta); BATTIPAGLIA (Salerno); CASSINO (Frosinone); SAN DONA' DI PIAVE (Venezia); IMOLA (Bologna); CASARANO (Lecce); SCIACCA (Agrigento); PALERMO SUD; NOTO (Siracusa); PIOMBINO (Livorno); GENOVA SESTRI; AVEZZANO (L'Aquila); SULMONA (L'Aquila); LAMETIA TERME (Catanzaro); ROSSANO CALABRO (Cosenza); CITTA' DI CASTELLO (Perugia).

L'incarico avrà durata annuale e sarà soggetto a verifica. L'indennità mensile è pari a € 1.800,00 per 13 mensilità, finanziata con apposito capitolo di bilancio, e non è cumulabile con eventuali indennità di posizione organizzativa già percepite. I candidati possono concorrere anche per agenzie di regioni diverse da quella di appartenenza.

Le motivazioni che ci hanno indotto a non sottoscrivere l'accordo sono spiegate nella nota a verbale.

 

_____________________________________________________

 

NOTA AL VERBALE D’INTESA

Responsabili Agenzie Complesse

 

 

La RdB-CUB non sottoscrive il presente accordo in quanto:

 

·        non condivide il nuovo assetto organizzativo delle sedi;

·        è in attesa di sentenza del Giudice del Lavoro a cui ha chiesto di condannare l’amministrazione INPS per comportamento antisindacale, non avendo avviato la necessaria contrattazione sulla riorganizzazione delle sedi prima dell’emanazione della circolare 37 del 2009;

·        ritiene in ogni caso che l’individuazione di una specifica indennità per i direttori di agenzia complessa (in una misura più congrua di quella concordata) dovesse avvenire nell’ambito di una revisione più ampia delle indennità, a cominciare da quella relativa alla direzione delle attuali agenzie, in ogni caso con risorse prelevate da apposito capitolo fuori del Fondo di Ente.

 

La RdB-CUB valuta al tempo stesso come positiva la scelta di imputare l’onere dell’indennità aggiuntiva prevista per i direttori di agenzia complessa ad apposito capitolo di bilancio, che tuttavia non deve essere alimentato con risorse relative alle spese per il personale, come mutui e piccoli prestiti.

La RdB-CUB auspica una complessiva revisione del sistema indennitario che addebiti all’amministrazione l’onere complessivo delle indennità di governo dell’attività, relative a: capo processo, capo team, capo agenzia, responsabile di progetto ecc.

 

Roma, 9 giugno 2009                                                                            

p. RdB-CUB PI INPS

  Luigi Romagnoli

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati