Lettera su esclusione USB dal confronto regionale su riorganizzazione area metropolitana di Milano

Portiamo a conoscenza di tutto il personale il grave comportamento antisindacale nei confronti della USB Lombardia da parte del Direttore regionale Quattrone che non ha convocato l’USB a partecipare all’incontro per la riorganizzazione dell’area metropolitana di Milano. Purtroppo il personaggio in questione non è nuovo a questo tipo di comportamento. Da parte del Coordinamento Nazionale USB saranno adottate tutte le iniziative necessarie per imporre al Direttore regionale Lombardia il rispetto delle norme ed il ripristino di corrette relazioni sindacali.

Milano -

Al Commissario Straordinario

Prof. Vittorio Conti

 

Al Direttore Generale

Dott. Mauro Nori

 

Al Direttore Centrale Risorse Umane

Dott. Sergio Saltalamacchia

 

Al Responsabile Relazioni Sindacali

Dott. Claudio Albanesi

 

E p.c. Al Direttore Regionale Lombardia

Dott. Giuliano Quattrone

 

 

OGGETTO: Esclusione USB confronto regionale su riorganizzazione area metropolitana di Milano

 

Si segnala all’attenzione delle SS.LL. in indirizzo il grave comportamento discriminatorio e lesivo delle prerogative sindacali, riconosciute dalla legge e dai contratti collettivi nazionali, tenuto dal Dott. Giuliano Quattrone, in qualità di Direttore Regionale Inps della Lombardia, nei confronti della Scrivente Organizzazione Sindacale USB Pubblico Impiego, nell’ambito del confronto sindacale in materia di riorganizzazione dell’area metropolitana di Milano.

 

Il confronto sindacale si è tenuto in due incontri, nelle giornate del 23 marzo e del 28 aprile uu.ss., sulla base di un documento contenente le linee guida generali sulla riorganizzazione. Nel secondo incontro la Direzione ha proposto alle OO.SS. convocate la firma di un verbale di intesa (vedi allegato), manifestando la volontà di proseguire il confronto in sede tecnica.

 

Le OO.SS. Cgil Cisl Uil e Cisal, pur manifestando condivisione delle linee guida oggetto di discussione, non hanno ritenuto di sottoscrivere il verbale di intesa; USB ha manifestato la propria posizione, dichiarando di non poter condividere un documento generico, privo di informazioni dettagliate su aspetti fondamentali della riorganizzazione.

 

In data 15 maggio u.s. la Direzione Regionale convocava le OO.SS. Cgil Cisl Uil e Cisal in sede tecnica per proseguire il confronto, escludendo USB dalla convocazione ed omettendo altresì la trasmissione dei documenti oggetto dell’incontro ai rappresentanti di USB, ponendo in essere un grave comportamento discriminatorio, contrario alle più elementari regole che presiedono ad una corretta e leale gestione delle relazioni sindacali.

 

Sulla base di quanto sinteticamente esposto sopra, la Scrivente O.S. chiede alle SS.LL. di valutare il comportamento del Direttore regionale e il grave pregiudizio che ne deriva ai danni di USB, e di porre in essere gli interventi opportuni per il ripristino di corrette relazioni sindacali nell’ambito della regione Lombardia.

 

In attesa di un cortese riscontro alla presente, USB si rende disponibile da subito a fornire ogni eventuale documentazione e tutti gli ulteriori elementi che le SS.LL. ritenessero necessari per approfondire la questione.

 

Cordiali saluti

 

Milano, 22 maggio 2014

 

                                                                  p/USB Inps Milano

                                                        (Rocco Chirivì – Andrea Malatesta)

 

 

La presente lettera sarà portata a conoscenza di tutto il personale interessato

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati