nota USB PI INPS Fruizione delle ferie residue.

Roma -

Al Presidente Prof. Pasquale Tridico

Al Direttore generale Dott.ssa Gabriella Di Michele

Al Direttore centrale Risorse Umane Dott.ssa Maria Grazia Sampietro

e p.c. Al Dirigente l’Ufficio Relazioni Sindacali Dott. Aldo Falzone

 

Oggetto: Fruizione delle ferie residue.

Sono giunte diverse segnalazioni alla scrivente organizzazione sindacale con le quali i lavoratori dell’Istituto hanno comunicato di aver ricevuto disposizione di consumare le ferie residue 2018 per il 40% entro il mese di marzo e per il restante 60% entro aprile 2020. Si ricorda che la legge prevede che tali ferie possano essere fruite entro il 30 giugno 2020.

Inoltre è stato segnalato che da parte dei dirigenti, almeno di una regione, sia stato chiesto di consumare le ferie 2019 entro il 30 aprile 2020.

In entrambi i casi la richiesta è stata rivolta a tutto il personale, compreso quello autorizzato allo smart working per emergenza Covid-19.

E’ appena il caso di rammentare che le ferie servono come momento di ristoro del lavoratore dall’attività professionale ed obbligare i dipendenti a fruire delle ferie nell’attuale momento in cui si è costretti a stare nella propria abitazione a causa delle direttive governative per far fronte all’emergenza coronavirus è una cattiveria che non ci saremmo aspettati da un’amministrazione che spende parole di elogio per i dipendenti ma poi, a quanto pare, li pugnala alle spalle.

Chiediamo l’immediata sospensione di tali provvedimenti per permettere ai lavoratori di poter godere delle ferie in un momento in cui la sospensione dal lavoro possa realmente rappresentare un’occasione di svago.

Allo stesso tempo invitiamo la dirigenza dell’Istituto a permettere a tutti di lavorare da remoto in smart working, ricorrendo all’abilitazione degli smartphone laddove non vi siano portatili disponibili o il dipendente non disponga di propria apparecchiatura informatica. In ogni caso il personale non deve essere costretto a mettersi in ferie dal momento che l’accesso alla sede è precluso per questioni di sicurezza.

Si attende un formale riscontro alla presente nota.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni