NOTA USB su PASSAGGI VERTICALI

Nazionale -

Al Presidente Prof. Pasquale Tridico

Al Direttore generale Dott. Vincenzo Caridi

Al Direttore centrale Risorse Umane Dott.ssa Maria Grazia Sampietro

e p.c. Al Dirigente l’Ufficio Relazioni Sindacali Dott. Stefano Ferri Ferretti

 

Oggetto: Richiesta di incontro sindacale per l’avvio del confronto sulle progressioni verticali di cui all’articolo 18 del CCNL Funzioni Centrali 2019-21.

Il Contratto Collettivo Nazionale Funzioni Centrali 2019-21 prevede l’entrata in vigore del nuovo ordinamento professionale con decorrenza 1 novembre 2022.

A decorrere da tale data sarà attivabile la cosiddetta norma di prima applicazione di cui all’articolo 18, che prevede la possibilità di passaggi verticali in deroga al possesso del titolo di studio previsto per l’accesso dall’esterno.

Il già citato articolo 18, al comma 7 prevede il confronto con le organizzazioni sindacali in merito ai criteri da utilizzare per le procedure valutative che regoleranno i passaggi.

I lavoratori dell’Inps inquadrati nelle Aree A e B attendono da anni il giusto riconoscimento per le mansioni superiori svolte e non sono accettabili ulteriori ritardi o comportamenti dilatori.

Si chiede pertanto l’avvio immediato del confronto previsto dall’articolo 18, con l’obiettivo di consentire nel minor tempo possibile le progressioni verticali.

 

Roma, 21 settembre 2022                         Sergio Noferi per USB P. I. INPS

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati