BOLZANO: STABILIZZAZIONE A RISCHIO. L'amministrazione va troppo a rilento ed a fine maggio potrebbe saltare tutto

In allegato il comunicato n.15/08

Roma -

Il Presidente del Comitato provinciale dell’INPS di Bolzano si sta assumendo la grave responsabilità di vanificare il percorso di stabilizzazione dei lavoratori assunti a tempo determinato, previsto dal comma 519 della Legge 296 del 2006. Siamo ormai a ridosso della scadenza del 31 maggio, indicata dal DPR del 29/12/2007 quale termine per inviare ai ministeri vigilanti i dati concernenti il numero di dipendenti assunti e in corso di assunzione. Il Presidente Amort non ha ancora costituito la commissione esaminatrice che dovrà presiedere alle prove selettive ed ha comunicato alla RSU ed alle organizzazioni sindacali territoriali, con una nota del 7 aprile 2008, la previsione di concludere tali prove entro la fine del 2008 e l’inizio del 2009. Con molta calma e tranquillità, come se non ci fossero scadenze da rispettare.


Purtroppo la Funzione Pubblica, per le vie brevi, ha annunciato all’amministrazione l’intenzione di rendere indisponibili i 24 posti riconosciuti all’INPS per la stabilizzazione, qualora non si rispettino i tempi tassativi del 31 maggio per la comunicazione dei dati.


Il nostro sollecito scritto del 22 febbraio scorso, inviato all’amministrazione centrale, regionale e provinciale, non ha avuto alcun riscontro, così come sono rimasti inascoltati i suggerimenti che abbiamo espresso nel corso dell’incontro del 17 marzo 2008 presso la Sede di Bolzano, alla presenza del direttore regionale e di quello provinciale.


L’inerzia del Presidente del Comitato provinciale e dell’amministrazione rischia di annullare un risultato che abbiamo cercato con molta determinazione e costruito insieme ai lavoratori, con ripetuti interventi ed iniziative di mobilitazione. E’ chiaro che se i lavoratori dovessero essere penalizzati dalla mancanza di iniziativa di chi è chiamato a governare il percorso di stabilizzazione, questi ne dovrà rispondere davanti alla magistratura, con richiesta di risarcimento danni.

 

La situazione oggi è molto seria e richiede un nuovo appuntamento straordinario. Per questo lanciamo la proposta di una nuova manifestazione dei precari dell’INPS di Bolzano, da tenersi entro la prossima settimana davanti alla Sede, in Piazza Domenicani. Ci appelliamo alle organizzazioni sindacali che hanno condiviso il percorso per la stabilizzazione dei semestrali, perché sia possibile  l’indizione unitaria di una giornata di protesta.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati