COMUNICATO STAMPA - BLACK OUT INFORMATICO ALL'INPS, DOMANI PC SPENTI DALLE ORE 8 ALLE 9

Nazionale -

 

La singolare forma di protesta rientra tra le numerose iniziative promosse dalla RdB contro la Legge 133 del 2008 e contro lo smantellamento della pubblica amministrazione, culminate con lo sciopero generale del 17 ottobre.

 

“Domani in tutte le sedi spegneremo per un’ora i PC per accendere la mobilitazione contro i tagli agli organici ed al salario accessorio previsti dalla Legge 133 del 2008 – afferma Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB-CUB INPS – Chiediamo l’abrogazione della norma che taglia gli incentivi e rinnovi contrattuali adeguati all’aumento del costo della vita”.

 

“Nell’ora di protesta garantiremo l’apertura degli sportelli – prosegue il delegato di RdB – ritirando la documentazione e fornendo informazioni all’utenza, senza tuttavia consultare le procedure informatiche. Chiediamo ai cittadini comprensione e solidarietà contro una manovra economica che finisce per minare il diritto alla pensione, alla salute, all’istruzione”.

 

“Non ci accontenteremo di eventuali promesse che il governo dovesse fare oggi pomeriggio ai sindacati riuniti a Palazzo Chigi – conclude Luigi Romagnoli – ma chiediamo atti concreti e modifiche sostanziali alla manovra”.

 

 


31 ottobre 2008 - Agi

PROTESTA RDB INPS, PC SPENTI PER UN’ORA CONTRO TAGLI MANOVRA

(AGI) - Roma, 31 ott. - "Spegneremo per un’ora i PC in modo da accendere la mobilitazione contro i tagli agli organici ed al salario accessorio previsti dalla Legge 133?. Lo comunica Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB-CUB INPS. "Chiediamo - aggiunge - l’abrogazione della norma che taglia gli incentivi e rinnovi contrattuali adeguati all’aumento del costo della vita. Nell’ora di protesta garantiremo l’apertura degli sportelli - assicura - ritirando la documentazione e fornendo informazioni all’utenza, senza tuttavia consultare le procedure informatiche. Chiediamo ai cittadini comprensione e solidarieta’ contro una manovra economica che finisce per minare il diritto alla pensione, alla salute, all’istruzione. Non ci accontenteremo di eventuali promesse che il governo dovesse fare oggi pomeriggio ai sindacati riuniti a Palazzo Chigi - conclude Luigi Romagnoli - ma chiediamo atti concreti e modifiche sostanziali alla manovra".


30 ottobre 2008 – Ansa

P.A: RDB, SPEGNERE COMPUTER INPS PER UN'ORA CONTRO LEGGE 133

(ANSA) - BOLOGNA, 30 OTT - Domani computer spenti in tutte le sedi dell'Inps dalle 8 alle 9: è la singolare protesta promossa dalle RdB contro la legge 133 e contro lo smantellamento della pubblica amministrazione. Ad annunciarlo, in una nota, è Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB-Cub Inps. «Domani in tutte le sedi spegneremo per un'ora i pc per accendere la mobilitazione contro i tagli agli organici e al salario accessorio previsti dalla legge 133 del 2008 - spiega Romagnoli -. Chiediamo l'abrogazione della norma che taglia gli incentivi e rinnovi contrattuali adeguati all'aumento del costo della vita». «Nell'ora di protesta - prosegue il delegato di RdB - garantiremo l'apertura degli sportelli ritirando la documentazione e fornendo informazioni all'utenza, senza tuttavia consultare le procedure informatiche. Chiediamo ai cittadini comprensione e solidarietà contro una manovra economica che finisce per minare il diritto alla pensione, alla salute, all'istruzione».


 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati