I VERTICI DELL'INPS CI VOGLIONO IMBAVAGLIARE

In allegato il volantino da distribuire all'utenza

Nazionale -

Il vento contrario alla libera informazione, oltre che nel Paese sta soffiando anche dentro l’INPS e prende la forma del divieto opposto al sindacato di base RdB-CUB di tenere un’assemblea sulla Riforma Brunetta, in collegamento video con tutte le sedi dell’Istituto previdenziale. E’ uno strumento già utilizzato in passato, ma oggi si vogliono limitare gli spazi di protesta contro una Legge che affida ai dirigenti il potere di decidere delle carriere, degli stipendi e dello stesso rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici, sulla base di una non meglio definita meritocrazia individuale.

 

Come ci si può affidare con serenità al giudizio di dirigenti che hanno costruito per la maggior parte le loro carriere sulla base dell’appartenenza a schieramenti politici e sindacali? Per assurdo oggi, in un clima di attacco generale al pubblico impiego e di diffamazione dei lavoratori pubblici, descritti indistintamente come lavativi ed assenteisti, il potere della politica sulle amministrazioni pubbliche è sempre maggiore e sempre più grave l’ingerenza nelle carriere dirigenziali.

 

E’ una falsa meritocrazia quella che si vorrebbe costruire con la Riforma Brunetta, con l’obiettivo di far lavorare di più i lavoratori pubblici pagandoli di meno e diminuendo le loro tutele. I vertici dell’INPS vogliono impedirci di parlare di questi ed altri temi scomodi per i rapporti con il governo, perché vorremmo discutere della scelta di prolungare l’attività di sportello, aumentando il numero di ore di apertura dei punti informazione, mentre non c’è un numero di lavoratori adeguato a liquidare in tempo utile l’assegno di disoccupazione e la cassa integrazione, come sono evidenti i problemi organizzativi della verifica straordinaria sull’invalidità civile.

 

Prima di giudicarci cercate di ascoltare e di comprendere le nostre ragioni e così scoprirete che siamo dalla stessa parte, perché anche a noi lavoratori di questo Istituto previdenziale interessa che i servizi che eroghiamo siano tempestivi e corretti, ma non si possono fare, come si dice, le nozze con i fichi secchi o prendervi in giro con roboanti campagne stampa. Si parla tanto di una pubblica amministrazione che costa troppo, ma lo sapete che il ministro Brunetta per controllare le amministrazioni pubbliche istituirà un nuovo ente, denominato “Commissione”, con a capo cinque esperti che percepiranno circa 350 mila euro annui a testa? Quali sono i vostri stipendi o le vostre pensioni?

 

I vertici dell’INPS, nominati dall’attuale governo, vogliono impedire che si affrontino questi argomenti e tentano di imbavagliare l’informazione realmente indipendente che non ha padroni o padrini. Noi siamo qui per dirvi che NON RIUSCIRANNO A FARCI TACERE.

 

 

RdB-CUB Pubblico Impiego INPS

 

RdB Imbavagliati  - Sede INPS Roma Eur 17/06/2009 - Canale YouTube  RdB-CUB INPS

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati