INCENTIVO PIENO A TUTTI, IL CERINO IN MANO A ROMA MONTESACRO USB: BASTA CON L’INDECENZA DEL TAGLIO DELL’INCENTIVO

Comunicato n. 87/19

Roma -

Si è lavorato per anni in condizioni difficili, senza poter contare su nuove assunzioni. Si è lavorato con ritmi sempre più serrati, per far fronte alle politiche decise dai diversi governi. Si è lavorato sapendo di svolgere un servizio per i cittadini, guardandoli ogni giorno negli occhi, cercando di risolvere i mille problemi quotidiani legati a disfunzioni informatiche, organizzative o anche solo fortuite. 
Ma essere collaborativi non basta, cercare di fare il proprio dovere non è sufficiente, perché arriva il momento in cui ti presentano una fredda tabella piena di numeri e ti dicono che non hai raggiunto gli obiettivi che qualcuno ha deciso tu dovessi raggiungere, magari perché ti hanno cambiato dei parametri in corsa e il lavoro fatto fino a quel momento improvvisamente vale di meno. Pesi e contrappesi, calcoli matematici, algoritmi.
Quel che ti ferisce è che nonostante l’impegno che ci hai messo ti ritrovi umiliato, sprofondato in fondo a quella classifica fatta di percentuali e numeretti, con l’aggravante che tutto questo porta anche ad un taglio della tua retribuzione complessiva. Cornuto e mazziato.
Forse altri più fortunati hanno potuto beneficiare di correttivi e giustificazioni, tu no, a te è stato deciso di fartela pagare o forse paghi le colpe di altri. Sei deluso, incazzato, pensi chi te lo faccia fare ad impegnarti se i risultati alla fine sono questi. E’ un sistema che non va, è un sistema che andrebbe cambiato perché non è questa la meritocrazia di cui tanto si parla. Ti guardi intorno e capisci che ti hanno lasciato con il cerino in mano e se ne sono andati. 

No, così non va. Nessuna sede deve essere penalizzata. Chissenefrega dell’OIV, delle relazioni tecniche, dei cruscotti direzionali, di questo falso sistema meritocratico. Non si debbono penalizzare i lavoratori dopo che hanno dato tanto per garantire la tenuta di un Istituto logorato da lotte intestine e abbandonato a sé stesso. Si tiri una linea, si paghi l’incentivo 2018 in misura piena a tutti. Roma Montesacro non deve essere eletto a capro espiatorio di un sistema che non va e che deve essere riformato. Si volti pagina. 
 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni