SUCCESSO DELLE LISTE RdB ALL'INPS. Secca sconfitta della CGIL. Perdono voti anche CISL e CISAL. Crescono RdB e UIL.

In allegato il comunicato n.73/07

Nazionale -

Il confronto con i dati delle elezioni 2004 fornisce un quadro inequivocabile: la RdB aumenta i consensi nonstante una diminuzione del numero di votanti, ottenendo 180 voti in più ed un incremento della percentuale dell’1,2% attestandosi al 14,85% come dato nazionale. Considerato che in 18 sedi non sono state presentate liste della RdB, è un risultato significativamente favorevole.


La CGIL perde 984 voti, la CISL 255, la CISAL 182, la UIL guadagna 155 voti. Sono risultati non ufficiali, per cui è possibile che possa determinarsi qualche piccola variazione, che non modificherà tuttavia la sostanza dei dati.


Le liste della RdB si affermano al 1° posto a livello regionale in Valle d’Aosta, al 2° posto in Sardegna e Trentino Alto Adige, al 3° posto in Emilia Romagna. Sempre al 3° posto c’è la conferma in Piemonte, nel Lazio, in Abruzzo, in Basilicata ed in Direzione Generale.


La RdB ancora una volta risulta l’organizzazione sindacale che ottiene il maggior numero di voti in rapporto agli iscritti. Un dato che va sottolineato, perché evidenzia il rapporto con i lavoratori, costruito cercando il massimo della partecipazione ed offrendo un’informazione puntuale e veritiera a tutti, indipendentemente dall’iscrizione.


Particolarmente significativi alcuni risultati tra i tanti che meriterebbero una segnalazione.


La RdB diventa 1° sindacato a Milano Gioia (115 voti), Cagliari (108), Andria (45), Sede Regionale Lazio (43), Sede Regionale Emilia Romagna (25), Aosta (23).


Si conferma 1° sindacato a Bologna dove ottiene 115 voti, Torino, Pavia, Lodi, Savona,   Roma Monteverde, Roma Tuscolano, Aversa.


Alcune nuove liste non presenti alle elezioni 2004 ottengono risultati superiori alle aspettative. E’ il caso di Bolzano, dove la RdB con 39 voti diventa il 1° dei sindacati nazionali, secondo solo all’organizzazione locale ASGB. A Cremona la lista RdB con 29 preferenze balza direttamente al 2° posto. A Piacenza la RdB ottiene il 3° posto, così come a Gorizia.


Tante le sedi dove la RdB si posiziona al 2° o 3° posto, ma ci sarà modo di analizzare nel dettaglio questi risultati in un prossimo comunicato.


Una riflessione merita la Direzione Generale dove la RdB, pur perdendo 18 voti rispetto al 2004, resta saldamente al 3° posto, un risultato che riteniamo più che apprezzabile in un contesto di sfrenato clientelismo e di forti pressioni anche personali.


Ringraziamo le lavoratrici ed i lavoratori che hanno scelto le liste RdB, sostenendole con il voto: ora l’amministrazione dovrà tener conto delle indicazioni emerse da queste elezioni e provvedere alla stabilizzazione definitiva degli ex lsu e dei cfl entro  dicembre e la successiva stabilizzazione dei precari di Bolzano. E’ inoltre non più rinviabile la definizione delle procedure per le selezioni interne. Infine deve essere portato a compimento il nuovo assetto organizzativo delle aree vigilanza ed informatica.

 

Chiediamo al tavolo sindacale di aprire il confronto sul contratto integrativo 2007, partendo dai contenuti della piattaforma programmatica della RdB, i cui punti principali sono: l’aumento del buono pasto a € 14,00 senza alcuna trattenuta; il riconoscimento di un passaggio di livello a tutto il personale entro i prossimi tre anni; la realizzazione dell’area unica; l’adeguamento del TEP all’assegno di garanzia; la maggiorazione del TEP a tutti i C1/C2.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati