DOPO LE INIZIATIVE DELLA USB, PRIMA CONVOCAZIONE DELL'ERA BOERI-CIOFFI. RATIFICATO IL CCNI 2013

Comunicato n. 33/15

Nazionale -

Evviva, dopo oltre quattro mesi ieri è ricominciato il confronto al tavolo sindacale nazionale, in occasione della ratifica del contratto integrativo 2013 siglato da CGIL-CISL-UIL. Tutti a ringraziare l’Amministrazione per la ripresa delle trattative ed in particolare Presidente e Direttore generale per aver trovato il tempo di presenziare l’importante avvenimento. Sindacati fin troppo ossequiosi nei confronti della “controparte” e un pochino ingessati di fronte ai nuovi vertici.

 

Fuori dal coro la USB, che ha sottolineato quanto il blocco delle relazioni sindacali abbia inciso negativamente sulla soluzione di problemi che aspettano da tempo di essere affrontati, a cominciare dalle selezioni interne, invitando Presidente e Direttore generale a non rendere episodica la loro presenza al tavolo sindacale.

 

USB ha chiesto:     

  • a che punto sia la certificazione del contratto integrativo 2014;     
  • l’avvio della contrattazione integrativa 2015 con gli obbiettivi primari di riavviare le selezioni interne e integrare le retribuzioni dei lavoratori;      u
  • n piano di prepensionamenti su base volontaria e senza penalizzazioni per poter assumere un congruo numero di giovani, stabilizzare il personale in comando ed avviare il necessario ricambio generazionale;     
  • aggiornamenti sulle Agenzie della Vigilanza e dell’Occupazione.

 

USB ha espresso ancora una volta netta contrarietà al progetto “La mia pensione”, considerato un’iniziativa promozionale a favore della previdenza complementare privata.

 

L’Amministrazione ha risposto su alcuni punti:

  • il contratto integrativo 2014 è fermo al Collegio dei Sindaci, che si è rifiutato di esaminarlo prima della ratifica del contratto integrativo 2013 (decisione inaccettabile, perché di questo passo chissà quando sarà definito ed esaminato il contratto integrativo 2015, con il rischio di rinviare a tempi indefiniti le selezioni interne (nota da ricordare);     
  • tutto il personale in comando presso l’INPS sarà mantenuto in servizio fino alla definitiva stabilizzazione, anche quello che nel frattempo dovesse maturare i tre anni di comando;     
  • sull’Agenzia della Vigilanza il Governo ha dato indicazione di trovare un accordo tra le amministrazioni interessate, senza il quale sembra non ci sia l’intenzione di forzare la mano con una decisione imposta.   

 

Il Direttore generale ha annunciato che il confronto sindacale proseguirà normalmente con tavoli preparatori senza la presenza dei vertici dell’ente, che interverranno sulle questioni principali quando le intese saranno mature. Contraria a questo metodo la sola USB, che ha chiesto di potersi confrontare con una delegazione in grado di assumere decisioni, senza inutili perdite di tempo.

 

Con la retribuzione di maggio sarà erogato il saldo dell’incentivo ordinario e speciale relativo al 2013 e il primo acconto dell’incentivo ordinario del 2015.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati