PROGETTO EMOTICON? NO GRAZIE!

 

RESPINGIAMO LE PAGELLINE DELL'UTENZA. RESPINGIAMO UN ATTACCO ALLA DIGNITA' DEI LAVORATORI. RESPINGIAMO UN PROGETTO DANNOSO, ANCORCHE' INUTILE.

 

In allegato la lettera di diffida

Roma -

 

L’assemblea del personale svoltasi il 10.03.2008 nella sede di Roma Tiburtino, dopo un vivace dibattito, respingesenza esitazione il progetto dell’amministrazione di sperimentare presso questa sede il metodo EMOTICON per valutare la soddisfazione dell’utente.

 

L’assemblea ritiene inaccettabile questo programma che colpisce la dignità personale del dipendente collocandolo in una situazione psicologica subalterna che non dà alcuna possibilità di verifica e contraddittorio.

 

Il personale su questo argomento rimane in allerta, pronto a riunirsi nuovamente per valutare le azioni da intraprendere, non appena si vedrà l’installazione dei meccanismi per la rilevazione.

 

Altresì l’assemblea respinge il metodo con cui l’amministrazione sta portando avanti la nuova ristrutturazione organizzativa dei servizi, secondo quanto riportato nella determinazione 140 del 29.12.2008 e nella circolare 37 del 4.3.2009, senza nessun confronto con le OO.SS., come previsto dal C.C.N.L., e con i dipendenti stessi. Infatti, tutti si sono dichiarati d’accordo nel chiedere l’indiscutibile rispetto delle norme contrattuali in merito.

 

L’assemblea si è poi sciolta, lasciando però trapelare il senso di insicurezza e di nervosismo tra i colleghi. 

 

                                                                          

 

RdB-CUB – Sede RomaTiburtino

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati