RIORGANIZZAZIONE AREA METROPOLITANA DI ROMA, LA RdB-USB DENUNCIA L'AMMINISTRAZIONE

Comunicato n. 52/10 (1/2)

 

Il 12 ottobre prima udienza al Tribunale di Roma

Nazionale -

 

La fuga in avanti del Direttore Regionale del Lazio sulla riorganizzazione dell’area metropolitana di Roma, con la decisione di chiudere la Sede di Roma Centro trasformandola in Agenzia e di avviare la mobilità del personale verso altre sedi, ha spinto la RdB-USB a denunciare l’amministrazione per comportamento antisindacale, in base all’ex Art. 28 della Legge 300/1970. La prima udienza è prevista per martedì, 12 ottobre, presso il Tribunale del Lavoro di Roma.

 

Ancora prima della pubblicazione della circolare N. 129 del 1° ottobre 2010, della quale, unitamente a CGIL-UIL-CISAL, la RdB-USB ha chiesto la cancellazione, il Direttore Regionale del Lazio ha avviato la riorganizzazione dell’area romana, contravvenendo a quanto disposto al punto 3 dell’accordo del 9 novembre 2009.

 

La RdB-USB ritiene che la chiusura della Sede di Roma Centro sia un errore e su questo ha già promosso diverse iniziative, non intendendo limitarsi alle vie legali.

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati